Navigazione veloce

Sportello Unico Attività Produttive


Responsabile: Giosuè Coppa
Struttura organizzativa di appartenenza: SETTORE Affari Legali, Commercio e Contenzioso
Contatti:
- E-mail: suap©comune.ponza.lt.it
- PEC: ufficiocommercioponza©pec.it

Altri recapiti:
SUAP Comune di Ponza Piazza Carlo Pisacane 04027 - Ponza (LT)
Telefono 0771/80108
Orario di apertura al pubblico:
- martedì dalle ore dalle 16:00 alle 18:00
- giovedì dalle 10:00 alle 12:00

Referente SUAP: Dott.ssa Vincenzina Marra

MENU' DI ACCESSO ALLA MODULISTICA ED ALTRE INFO >>>

NUOVA DISCIPLINA DELLE STRUTTURE RICETTIVE EXTRALBERGHIERE >>>

Cos'è lo Sportello Unico per le Attività Produttive
- Con l’entrata in vigore del D.P.R. 7 settembre 2010 n.160 "Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina dello sportello unico per le attività produttive", lo Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) diventa l’unico punto di accesso territoriale consentito per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto la realizzazione e l’esercizio di attività produttive e di prestazioni di servizi.

- Lo Sportello è l’unico ente pubblico al quale l’imprenditore può presentare qualsiasi domanda, dichiarazione, segnalazione o comunicazione inerente i procedimenti di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, cessazione o riattivazione di attività produttive o di prestazione di servizi, nonché quelli relativi al loro esercizio.

- È inoltre l’unico interlocutore in relazione a tutte le vicende amministrative riguardanti l’attività produttiva.

- Lo Sportello fornisce una risposta unica e tempestiva in luogo di tutte le pubbliche amministrazioni, comunque coinvolte nel procedimento.

- Le domande, le dichiarazioni, le segnalazioni e le comunicazioni relative ai procedimenti, nonché i relativi elaborati tecnici e allegati, devono essere presentati esclusivamente in modalità telematica allo Sportello competente per il territorio in cui si svolge l’attività o è situato l’impianto oggetto dell’attività produttiva o di prestazione di servizi.

- Le pratiche presentate in modalità tradizionale per legge sono irricevibili e quindi non producono alcun effetto giuridico.

- Gli uffici dello Sportello Unico continueranno a ricevere imprenditori e professionisti per fornire le necessarie informazioni riguardo le procedure telematiche dell’applicazione, circa la modulistica e la documentazione necessarie alla presentazione delle pratiche, nonché per un esame preliminare delle pratiche da trasmettere successivamente con modalità telematica.

Chi può rivolgersi allo sportello unico?
- L'imprenditore, o chi intende diventarlo, per l’attivazione e l’esercizio di attività produttive e di prestazioni di servizi. Sono attività produttive le attività di produzione di beni e servizi, incluse le attività agricole, commerciali e artigianali, le attività turistiche e alberghiere, i servizi resi dalle banche e dagli intermediari finanziari e i servizi di telecomunicazioni. Per servizio si intende qualsiasi prestazione anche a carattere intellettuale svolta in forma imprenditoriale o professionale, senza vincolo di subordinazione e normalmente fornita dietro retribuzione.

Quali procedimenti tratta lo sportello unico?
- Lo Sportello riceve le Segnalazioni Certificate di Inizio Attività (S.C.I.A.) presentate ai sensi dell’articolo 19 della Legge 7 agosto 1990 n. 241, per le quali rilascia apposita ricevuta che costituisce titolo autorizzatorio, fatti salvi eventuali provvedimenti interdittivi che possono essere adottati entro 60 giorni dal ricevimento della Segnalazione (30 giorni nel caso di SCIA edilizia); tale fattispecie corrisponde al "Procedimento Automatizzato" (art. 5 D.P.R. 160/2010).

- Al di fuori dei casi di applicazione del procedimento automatizzato, l'interessato presenta la domanda unica per la realizzazione e l’esercizio dell’attività produttiva, unitamente alle istanze per l’attivazione di uno o più endoprocedimenti comportanti il rilascio di atti di assenso da parte di una o più pubbliche amministrazioni; tale fattispecie corrisponde al "Procedimento Ordinario" (art. 7 D.P.R. 160/2010).

- Quando è necessario acquisire intese, nulla osta, concerti o assensi di diverse amministrazioni pubbliche, il responsabile del SUAP può indire una conferenza di servizi, ai sensi e per gli effetti previsti dagli articoli da 14 a 14-quinquies della legge 7 agosto 1990, n. 241, ovvero dalle altre normative di settore, anche su istanza del soggetto interessato o dell'Agenzia per le imprese.

- La conferenza di servizi è sempre indetta nel caso in cui i procedimenti necessari per acquisire le suddette intese, nulla osta, concerti o assensi abbiano una durata superiore ai novanta giorni ovvero nei casi previsti dalle discipline regionali.

- Tutti gli atti istruttori e i pareri tecnici richiesti sono comunicati in modalità telematica dagli organismi competenti al responsabile del SUAP.

- Il provvedimento conclusivo del procedimento, assunto nei termini di cui agli articoli da 14 a 14-ter della legge 7 agosto 1990, n. 241, è, ad ogni effetto, titolo unico per la realizzazione dell'intervento e per lo svolgimento delle attività richieste.

- Il recapito dello Sportello Unico per le Attività Produttive al quale andranno inviate le istanze, esclusivamente in modalità telematica, è il seguente:

ufficiocommercioponza©pec.it


*Per l'invio di pratiche S.U.A.P. il “PORTALE PRATICHE SUAP” è in fase di attivazione >>>



Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia